Lettori fissi

mercoledì 12 marzo 2014

da "cinque testi tra cui gli alberi (più uno)" / michele zaffarano



GLI ALBERI





L'albero è una pianta
fatta per la maggior parte
di legno,
le sue radici
si trovano sottoterra
sono attaccate 
al tronco,
il tronco è attaccato 
ai rami principali
ai rami più piccoli
alle foglie.
Il tronco 
è ricoperto
dalla corteccia,
le radici
sono ricoperte
dalla corteccia,
le foglie invece
sono attaccate ai rami
per mezzo di steli.
Quando ci sono
molti alberi
che sono raggruppati
allora parliamo di boschi
allora parliamo di
foreste.
Esiste una parola
specifica
per definire un gruppo
di pochi alberi
raggruppati,
questa parola
che definisce un gruppo
di pochi alberi
raggruppati
è la parola boschetto.
Gli alberi
sono piante
perenni
perché vivono
più di due anni.
Gli anni degli alberi
li possiamo contare
dai cerchi concentrici
del tronco.
Se il tronco
viene tagliato
alla base
l'albero
diventa un ceppo,
se gli alberi 
producono frutta
possono essere raggruppati
in frutteti.





LA PRIMAVERA





La primavera
è una
delle quattro stagioni
in cui è diviso
l'anno
dal punto di vista
del clima.
La primavera
comincia
con l'equinozio,
l'equinozio è il momento
dell'anno
in cui il giorno e la notte
durano tutti e due
dodici ore.
Molti considerano
la primavera
come il momento
della rinascita
come il simbolo
della rinascita
perché le piante
cominciano a fiorire
perché la temperatura
comincia ad alzarsi
perché sulle montagne
la neve
comincia a sciogliersi.
In alcune lingue
la parola che indica
la primavera
indica però
anche
molte altre cose
come il saltare
oppure come quando
si fa scattare
qualche cosa.
In alcune lingue
come verbo
la parola descrive
un movimento improvviso
un movimento molto
molto rapido.
In alcune lingue
la parola che serve
a indicare
la primavera
indica
anche
le sorgenti d'acqua.
Riportiamo alcuni esempi
di frasi 
in altre lingue 
che contengono 
queste parole:
La serratura è scattata
e si è aperta,
Devo cambiare
la molla
alla lavastoviglie,
Hanno trovato
una sorgente
d'acqua.




michele zaffarano, cinque testi tra cui gli alberi (più uno) - poesie civili, benway series, 2013


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.